Coccinelle collezione autunno inverno 2016 2017: armonia di forme e colori, le foto

Per l’Autunno Inverno 2016-17 Coccinelle ha presentato a Milano Moda Donna la sua nuova collezione che vede l'incontro tra natura e forme pure dell’architettura contemporanea. Scopri di più qui su Style & Fashion.

Per l’Autunno Inverno 2016-17 Coccinelle ha presentato a Milano Moda Donna la sua nuova collezione che vede l'incontro tra natura e forme pure dell’architettura contemporanea.

Coccinelle sceglie un linguaggio di armonia assoluta: moduli perfetti, dall’estetica precisa, che si prestano a un gioco di combinazioni infinite e amplificano la creatività di forme, materiali e colori. Coccinelle coglie l’essenza delle sfumature che abitano la personalità di ogni donna: urban, rock, sensuale, androgina, versatile, cool, happy. Come in una galleria di ritratti cosmopoliti, borse-icona catturano i mille volti della femminilità.

Arlettis, è ispirata alla grande attrice di teatro Arletty. Tracolla, zaino e clutch esprimono un’anima maschil-femminile, sigillata dall’invenzione grafica della fibbia gold: una grande C rovesciata, perché flirtare con l’identità è un lusso. La bag compatta con chiusura a scatto, invece, rielabora la forma Sixties di un vanity-case. La sacca Perine si conferma must-have: la sua silhouette funzionale risalta grazie a un mix inedito di materiali.

Da un lato, spiccano i capienti volumi user-friendly di sacche boho, shopping soft e bowling bag. Che si concedono dettagli di alta artigianalità, dalle cuciture selleria ai patchwork. Ma anche accorgimenti easy-chic: tasche esterne “invisibili”, doppie zip inside-out, fibbie design. Dall’altro, esplode la fantasia delle “mini size”: una moltitudine di bauletti, zaini, secchielli e handbag in miniatura, curatissimi nei particolari, da usare giorno-e-sera. Nel mezzo, Coccinelle è workwear: con borse, backpack e borselli dalle linee essenziali e dagli spazi organizzati. La funzionalità non è mai stata così bella.

I materiali usati, sono solo texture piacevoli al tatto. Suede, cavallino, calf dalla mano soffice, ricercano il valore della morbidezza, riflessa negli angoli stondati, nelle linee curve. Le superfici sono mosse da mosaici di prints e finissaggi: una su tutte, la ladybag B14 sperimenta geometrie di saffiano e vernice, stampe pitone e lucertola, effetti pixel e corteccia. La palette cromatica guarda alla terra: sabbia, brown, khaki, cuoio. Un arcobaleno organic contrastato da rosa, fuxia, blu Cina e celeste fashion, tocchi di rosso e grigio city, argento e bronzo.

  • shares
  • +1
  • Mail