Trussardi collezione donna autunno inverno 2016 2017: l'atmosfera country folk in chiave metropolitana

Ha sfilato sulle passerelle di Milano Moda Donna la nuova collezione Trussardi Donna per il prossimo autunno inverno 2016 2017 con un ricco parterre di celebrity in abiti Trussardi: Luisa Ranieri, Levante, Matilde Gioli, Michelle Hunziker. Tutte le immagini sono su Style & Fashion

Ha sfilato sulle passerelle di Milano Moda Donna la nuova collezione Trussardi Donna per il prossimo autunno inverno 2016 2017 con un ricco parterre di celebrity in abiti Trussardi: Luisa Ranieri, Levante, Matilde Gioli, Michelle Hunziker, Caterina Balivo, Linda Li e Xiaoran Li. Lo spunto è Jolene, uno dei pezzi più famosi di Dolly Parton. Nella canzone si narra di una donna bellissima, a cui la cantante chiede, come fosse una dichiarazione di ammirazione e insieme di sorellanza, di non sedurre il proprio uomo. Quel sentimento di stordimento e di consapevolezza, dati dal potere della bellezza femminile, diventano l’estetica portante di tutta la collezione.

Alla base c’è un’atmosfera country, immaginaria e mai didascalica. È come se le tracce del guardaroba folk si fondessero con quelle più taglienti e glamour dei look da metropoli. In bilico, come un ponte gettato tra due mondi, simboli, dettagli e ricordi dialogano tra presente e passato, tra casual e formale. Le stecche, innanzitutto. Nelle giacche e nei capispalla, si imprimono in vita avvolgendo la silhouette. Nei pantaloni alla cavallerizza, invece, conferiscono un inedito aspetto da guêpière.

Il giubbotto di jeans è completamente rivisitato, con montone rovesciato all’interno e velluto a coste sulla superficie. Cappe e cappotti hanno bordature a punto coperta e asole ricoperte di camoscio. Il taglio a sbieco degli abiti impiega velluti, check e tartan dove tradizionalmente ci sarebbe la seta. E la seta a stampa cravatteria, floreale o in all over di frustini e levrieri, si mischia a strati, in un’estetica new romantic
che sovrappone giacche, vestaglie, pantaloni, fodere e foulard nello stesso look.

Blu scuro, ruggine, cuoio, grigio, bordeaux: i colori principali hanno i toni astratti di una notte nel West. E bagliori di rosso fuoco o di lilla illuminano l’insieme. Il velluto domina: tridimensionale, a coste larghe, materico. Giocato sulle lunghezze più scenografiche, conferisce una ricchezza forte, morbida, più intima che ostentata. Negli accessori, gli stivali imperano. A tronchetto o alla cavallerizza, con o senza tacco, riportano corni, speroni e frange. Le borse a postina rivisitano la pelle di coccodrillo con un immaginario patchwork di pelli policrome montate a scaglie, una sull’altra, e poi fermate da minuterie importanti che ricordano le chiusure di rame sui portoni dei palazzi storici.

Il desiderio è sempre lo stesso: fornire alle donne capi rassicuranti, lontani dalle tendenze eppure iconici, riconoscibili nel tempo e nello spazio. Pezzi da indossare sempre perché pensati come un complemento del proprio guardaroba e della propria personalità.

  • shares
  • +1
  • Mail