Damir Doma collezione donna autunno inverno 2016 2017: il decostruttivismo disinvolto

Sulle passerelle di Milano Moda Donna ha sfilato la collezione autunno inverno 2016 2017 di Damir Doma in una location industriale con una distesa di tappeti orientali. Tutte le immagini della sfilata sono su Style & Fashion

Sulle passerelle di Milano Moda Donna ha sfilato la collezione autunno inverno 2016 2017 di Damir Doma in una location industriale con una distesa di tappeti orientali, dalle diverse nuances, che si mescolano tra loro e riscaldano l’ambiente, terminando in un grande specchio. Come sottofondo, un concerto live speciale: i Killing Sound, dietro al pubblico, intrattengono lo show sulle note della celebre canzone Naive Melody dei Talking Heads, riproposta in una versione inedita.

In questa dimensione va in scena la nuova collezione femminile che delinea la silhouette di una donna alla ricerca di sensibilità e ricercatezza. Maschile e femminile, solidità e fluidità, passato e presente. A ogni uscita, i capi si trasformano. Partendo dalle giacche decostruite, realizzate in lana pesante proveniente dal guardaroba maschile, e indossate con disinvoltura sopra sottovesti di seta rosa pallido.

Dai cappotti over, lunghi fino alle caviglie, che hanno i revers impreziositi da anelli ai quali agganciare, in pochi secondi, fili di perle in pietra che diventano gioielli. Dalle sovrapposizioni creative di maglieria mélange declinata nei colori del nero, grigio e marrone. Fino agli abiti a tunica, che guardano all’archivio della Maison e si rinnovano in fantasie bicolor stampate in digitale, ispirate a giochi di colore e ombra provenienti dai decori di un gran tappeto. Arricchiti da lembi di tessuto gessato a taglio vivo o cinture che prima avvolgono la silhouette e poi cadono verso il basso, fluttuando. Completano i look, calzature stringate maschili, in pelle o tapestry, con profili in camoscio.

  • shares
  • +1
  • Mail