Fendi collezione Prefall 2016: linee maschili e dettagli trendy, le foto

Fendi presenta la nuova collezione Prefall 2016, che si caratterizza per un'intimità lussuosa che si fonde con un’anima da gentleman, esaltandone gli aspetti femminili. Tutte le immagini sono su Style & Fashion

Fendi presenta la nuova collezione Prefall 2016, che si caratterizza per un'intimità lussuosa che si fonde con un’anima da gentleman, esaltandone gli aspetti femminili. Il Dualismo di Fendi dà vita ad una distinzione netta tra capi dalle linee maschili e materiali o dettagli romantici (e viceversa), per una sensazione generale di grande femminilità e delicatezza, con il tocco trendy tipico della Maison.

Le linee fluide sono quelle delle camicie da notte, dei pigiami, delle vestaglie, che si trasformano in bellissimi cappotti in shearling con applicazioni lace-up e con magnifiche cinture in pelliccia. Il velluto è tra i protagonisti: camicie da notte e vestaglie sono d'obbligo per una donna giovane, chic e trendy, che ruba gli abiti da indossare di giorno dal guardaroba da notte del nonno aristocratico.

Una nuova, morbida crepe de chine, la seta e il velluto sono i materiali dell'eleganza per eccellenza, con linee e tagli simili a quelli dello smoking, ma reinterpretati in una versione più delicata.  Le "ruche" dalle linee grafiche, come anche i nastri e i romantici fiocchi, entrano trionfalmente in questa collezione dalla spiccata femminilità, abbinati, però, a capi rubati al mondo dello sport. Plaid e coperte ispirano caldi cappotti impreziositi dal motivo “light it up”, una nuova grafica futuristica a forma di diamante dalla texture luminosa.

Pelliccia ovunque, frutto di sperimentazione e ricerche, come nell'originale cappotto in visone lungo, visone rasato, volpe, pelle, lapin e astrakhan, e nella una versione extra lusso con intarsio di pelli diverse ad effetto optical in blu e nero. Il cappotto in visone a strisce con stampa tie-dye e collo in shearling incarna appieno tutta la creatività artigianale della Maison. Il parka è presentato in una sorprendente versione impunturata in velluto, con pelliccia di lapin effetto tie-dye all'interno. 

Le tonalità sono calde, e vanno dal rosso Marrakesh al color ruggine, dal terracotta al bordeaux, dal viola e dal celeste al rosa pastello, per arrivare al bianco e al nero. I fiori diventano delicati e romantici: in organza, cotone, con petali in pelliccia e cristalli scintillanti per la sera, si trovano su abiti o corti o molto lunghi.
Infilature, fiori, geometrie, pelli esotiche e pelliccia dominano borse e accessori. Divertimento e lusso si fondono creando un equilibrio perfetto che non è mai eccessivo, abbinando l'uso dei colori e gli elementi decorativi al coraggio che contraddistingue da sempre FENDI.

Della Collezione fanno parte le iconiche Peekaboo, Mini Peekaboo e 3Baguette, insieme al mondo delle Micro bag e alla nuova Double Baguette, con la sua doppia identità: pelle da un lato e dettagli in pelliccia dall'altro. Applicazioni floreali in pelle impreziosiscono la borsa Fendi Dotcom, mentre la Mini 2Jours viene presentata con un look più sofisticato, grazie agli angoli morbidi e arrotondati. By the Way e DemiJours sfoggiano una pelle colorata, mentre dalle linee geometriche della 3Jours spuntano profili in pelliccia.

Continua la Strap You-mania, con bellissime versioni in pelle intrecciata, pelliccia e pelli esotiche, che danno il benvenuto a un nuovo raffinato modello a catena. I Bag Bugs sono disponibili nella nuova versione a specchio, come charm o applicati direttamente alla borsa. La fashion jewelry attinge ai temi fondamentali della Collezione, esibendosi in versione rock e romantica al tempo stesso, con fiori, borchie, cristalli e geometrie su mono-orecchini, bracciali, anelli e spille.

Le scarpe si ispirano alle classiche slipper in pelle, ma sono reinterpretate in shearling o velluto, oppure impreziosite da materiali lussuosi come il visone. Tutti i modelli sono caratterizzati da platform importanti, proposti anche sulle nuovissime sneakers da trekking in shearling.

  • shares
  • Mail