Pitti Bimbo Gennaio 2015: la foresta urbana di Philipp Plein Junior, collezione autunno inverno 2015 2016

Una foresta urbana dai toni psichedelici, dove anche gli animali più selvaggi sono amici dei bambini. E dove palme, liane, fiumi e cieli azzurri si mescolano a architetture avveniristiche è questo lo scenario della nuova collezione autunno inverno 2015 2016 di Philipp Plein Junior che ha sfilato sulle passerelle di Pitti Bimbo 80.

PHILIPP PLEIN029 (Large)

Una foresta urbana dai toni psichedelici, dove anche gli animali più selvaggi sono amici dei bambini e dove palme, liane, fiumi e cieli azzurri si mescolano ad architetture avveniristiche: è questo lo scenario della collezione autunno inverno 2015 2016 di Philipp Plein Junior che ha sfilato sulle passerelle di Pitti Bimbo 80. Capi e accessori perfetti per bimbi metropolitani e naturalisti. Una tribù armata di colori e di fantasia che si aggira per le strade dipingendo variopinti graffiti manga. Piccoli guerrieri dei sogni, abitanti di una città del futuro. Con la voglia di vestirsi come i grandi e il divertimento di essere bambini.

Per le scorribande di street art, piumini con teschi sulla schiena sfaccettati e come scolpiti su pietra, parka con grandi cappucci bordati di pelliccia, bomber e giubbotti in pelle con interni staccabili. Stampe geometriche e stilizzate ovunque, citazione contemporanea dei tattoo e dei segni dipinti sul viso per mimetizzarsi. Tag e scritte provocatorie, stampe savana cartoon su T-shirt e felpe. Magnetiche teste di pantera, tigre e leone come enormi camei hip hop da alternare ai maxi numeri stile maglie da basket. E per essere invisibili nel cuore vivo della città del futuro, tute di felpa o lana e maglie camouflage. Pantaloni cinque tasche e jogging, jeans in diversi lavaggi. La palette di colori gioca col nero, militare, grigio, blu, con note marsala e bordeaux.

Per le spedizioni open air, la pelliccia di visone zebrata e caldi piumini con interni staccabili, abitini in jersey di cotone o viscosa a stampe geometriche o piumate e catene gioiello, da vera cyber girl. Su T-shirt e felpe, maxi stampe di teste di tigre stilizzate e magiche, con gli occhi brillanti di Crystallized Swarovski Elements. Al posto di una fantastica corazza, la tuta in ciniglia delicata e luminosa come la seta tempestata di micro cristalli effetto python. Cardigan e scolli a v sottili e leggeri come piume. Pull nordici a lana grossa con trecce a raggera sullo scollo. Anche in versione mini dress, sopra pantaloni affusolati con stampe di tigri, zebre e pantere, o sulle gonnelline sixties a corolla. Denimwear con mini skirt e leggings.

Sneaker, mocassini, polacchini anche in cuoio invecchiato per il bimbo. Sneaker anche per la bimba, impreziosite da Crystallized Swarovski Elements, accanto ballerine e stivali da cavallerizza o da pioggia con lana all’interno. Per tutti, guanti, sciarpe, cappellini, cuffie in lana camouflage. E per la prima volta, i doposci.

Pitti Bimbo Gennaio 2015: la foresta urbana di Philipp Plein Junior, collezione autunno inverno 2015 2016

Pitti Bimbo Gennaio 2015: la foresta urbana di Philipp Plein Junior, collezione autunno inverno 2015 2016

LEGGI ANCHE

MCS Kids: Preca Brummel e MCS presentano a Pitti Bimbo la nuova collezione autunno inverno 2015 2016

  • shares
  • Mail