Milano Moda Uomo: l'uomo alternativo e il ritorno del logo

Una settimana di moda uomo intensa, con stili, linee, concetti estetici e d'eleganza molto differenti.

gucci.jpg

Gucci presenta una collezione il cui focus punta sullo "stemma" applicato sia sugli abiti che sugli accessori, sulle borse, sulle maniche di giacche e maglioni. Sembra quasi che lo stemma (in realtà proviene dagli archivi di Gucci degli anni '50) possa diventare un ulteriore Logo del brand. La collezione presenta un uomo sofisticato, ma che ama la semplicità, un uomo che veste la classe!

pignatelli.jpg

Carlo Pignatelli si ispira, invece, al look british-alternative.  I colori della collezione infatti sono forti e accessi, dal vinaccia al cobalto, dal verde al senape. I tagli degli abiti comunque privilegiano la classicità e l'derenza, sottolineando la silhoutte dell'uomo moderno.

marras.jpg

Antonio Marras ha sempre avuto l'ottima qualità di saper raccontare storie attraverso l'abito. L'ispirazione della sua collezione uomo per il prossimo autunno/inverno è rivolta al mondo della scuola, agli alunni e ai maestri. Camicie, giacche, mantelle, pantaloni in una nuvola di tartan. Nostalgico e retrò!

krizia.jpg

Krizia punta sull'intellettuale. Mixa sapientemente abiti formali e non, ma il gusto generale che ne traspare è di estrema eleganza e l'uomo intellettuale di Krizia è sofisticato, attento ai particolari. Rilegge in chiave urban lo stile classico e gioca con lo sportwear.

morello.jpg

Frankie Morello veste l'uomo di influenze rock, dà sfogo alla sua fantasia, in un viaggio onirico e in una profusione di colori, glitter, intarsi... Nulla sfugge alla visione accessa... Neanche le snaekers di pailettes rosso scarlatto, per l'uomo che non ha paura di osare.

  • shares
  • Mail