Veitha il nuovo luxury brand maschile: l'intervista a Ivan Pericolini, AD del brand

Nel cuore dell'antica Etruria nasce Veitha, un brand che si inserisce nel panorama del lusso nazionale e internazionale. Blogosfere Style & Fashion ha intervistato amministratore delegato del brand Ivan Pericolini.

VEITHA SS12_4.jpg


Nel cuore dell'antica Etruria nasce Veitha, un brand che si inserisce nel panorama del lusso nazionale e internazionale, fibre pregiatissime come cashmere e cotone Sea Island vengono sottoposte ad un trattamento che utilizza tecniche di lavorazione innovative. Blogosfere Style & Fashion ha intervistato amministratore delegato del brand Ivan Pericolini.

Com'è nato Veitha? Ci racconta la storia?


Ivan Pericolini: "Veitha a Perugia, in Umbria, come progetto caratterizzato dalla voglia di coniugare una lunga tradizione di manifattura del Cashmere e di fibre nobilissime per la produzione di capi abbigliamento per i quali si possa parlare di eccellenza assoluta. Tutto è partito da una mia idea e dalla voglia di mettere a frutto una ventennale esperienza nel mondo della retail per la moda. Finita questa parte della mia vita avevo voglia di dar vita a qualcosa di nuovo che mettesse insieme elementi provenienti dal passato (questa lunga esperienza e conoscenza del settore della moda di alta gamma) con la forte capacità manifatturiera locale e una grossa apertura al mondo del web. Dopo aver coinvolto nell'iniziativa un amico di lunga data proveniente da una famiglia che da trenta anni lavora in ambito manifatturiero con il cashmere, il passo da questa idea all'approccio glocale dichiarato fin dall'inizio (veitha.com è glocal italian luxury) come valore fondante dell'intero progetto è stato piuttosto breve. Anche nella scelta del nome - Veitha era la principale divinità etrusca - si è voluto rimarcare un una forte appartenenza al territorio e alle sue tradizioni, pur operando con un modello di vendita all'avanguardia, e questo grazie alla collaborazione con il partner Evofashion, società che gestisce lo shop on-line e promuove l'attività di vendita sul web."


Qual'è il mood e l'ispirazione della collezione?


Ivan Pericolini: Siamo partiti con la voglia di concentrarci sul prodotto, sulla lavorazione e sui filati scelti. I capi sono essenziali nelle linee, anche perché sono convinto che il guardaroba dei nostri clienti siano costruiti su capi che hanno queste caratteristiche, diano sicurezza e che facciano sentire chi li indossa a proprio agio. Con la collezione autunno/inverno 2012 manterremo questa filosofia, aggiungendo un pizzico di ricerca in più sul design generale di alcuni capi.


Ci parla dell'importanza e della scelta dei tessuti?


Ivan Pericolini: I filati sono il punto centrale di Veitha. La mia idea iniziale si concentrava sulla voglia di offrire tramite il web elementi di eccellenza. Sulla lavorazione, penso che il fatto di poterci fregiare a pieno titolo della dicitura MADE IN ITALY - nel nostro caso possiamo dire MADE IN UMBRIA poiché conosciamo ogni fase della lavorazione - sia più che sufficiente a garantire il nostro altissimo standard qualitativo. La stessa cosa l'abbiamo fatta per la scelta dei filati, scelti sempre puntando al massimo. Da qui l'uso del Cashmere migliore, l'uso della seta nei blend per la stagione calda. Nei capi di cotone abbiamo fatto un'ulteriore scommessa: proporre prodotti totalmente tessuti in cotone Sea Island, il massimo per questo tipo di fibra. E trovare capi realizzati totalmente con questo filato è estremamente difficile.


Veitha ha scelto come canale distributivo ed esclusivo l'online, ce ne parla?


Ivan Pericolini: Il credo fondamentale è l'agire in modo glocale. A differenza di altri luxury brand, Veitha intende utilizzare il web come unico ed esclusivo canale di vendita perché in questo modo si riesce a portare direttamente al cliente l'eccellenza di cui Veitha vuole essere testimone. Il passaggio dal produttore al consumatore è immediato perché reso possibile dal web. L'intera filiera produttiva viene ridimensionata, determinando un significativo abbassamento dei prezzi di vendita. La rete di distribuzione, che comporta generalmente grossi investimenti, viene sostituita da un sito E-commerce ben strutturato e in questo modo il cliente paga essenzialmente la qualità che gli viene offerta.


La vendita esclusivamente on-line risponde a questa ferma volontà di offrire un prodotto di altissima qualità ed estremamente ricercato nell'eccellenza della manifattura e delle materie prime facendo in modo che il prezzo non risenta di altri fattori tipicamente presenti nella distribuzione tradizionale. Il cliente va su Veitha.com, sceglie il prodotto e lo riceve rapidamente a casa. Nessuna sovrastruttura, il massimo della semplicità.


Quanto contano oggi i social media per la comunicazione e l'implementazione di un brand di moda?


 Ivan Pericolini: Veitha nasce come progetto totalmente centrato sul web. È chiaro che non posso che rispondere che i social media sono ormai una parte fondamentale nella comunicazione di un brand e dei suoi valori. Sono convinto, tra l'altro, che ancora non si sia visto all'opera tutto il potenziale che le attuali piattaforme possono esprimere. Noi stiamo cercando di trovare una nostra strada in tale campo e stiamo lavorando su alcune novità che vedranno la luce nei prossimi mesi. Per ora siamo presenti sui social network principali cercando di mantenere sempre vivo il dialogo con i nostri clienti e con tutti coloro che vogliono conoscere il nostro brand e il nostro lavoro.


Piani di sviluppo del brand per il futuro?


Ivan Pericolini: Le prossime novità saranno legate al lancio della collezione Autunno/Inverno. Manterremo il focus produttivo sulla lavorazione del cashmere, nostra originale passione. Continueremo a conservare un approccio fortemente legate a linee essenziali, offrendo ai nostri clienti una più ampia scelta di prodotti sempre di altissima qualità e ricercatezza. Oltre a questi, vorremmo proporre alcuni accessori che permettano di ampliare quella che potremmo definire l'esperienza del cashmere, con prodotti più particolari (in tal senso sono allo studio borse ma anche essenze per la casa).


Per quanto riguarda numeri e previsioni del giro d'affari generato dal sito, è doveroso rimanere con i piedi per terra. Il progetto è partito da appena un mese, ma i primi dati sono estremamente incoraggianti. La previsione di fatturato per i prossimi mesi si basa sulla convinzione di raggiungere una adeguata stabilità di vendita dopo i primi 6 mesi. Successivamente la previsione è di attestarsi su un fatturato medio pari a 45.000-50.000 euro mensili. Per il 2013 l'obiettivo è la vendita di circa venticinque capi al giorno pari ad un fatturato di circa 120.000/150.000 euro mensili.


Inoltre, nei prossimi  12 mesi tutto il team di Veitha sarà concentrato sullo sviluppo dei mercati internazionali: primo step l'Europa con Germania, Uk e nord Europa, per poi approdare, alla fine del primo anno,  negli Stati Uniti e nei mercati asiatici.


VEITHA SS12_1.jpg VEITHA SS12_2.jpg


LINK UTILI


Energie presenta Make Noise: la campagna pubblicitaria con protagonista la band Rubber Kiss Goodbye


Marville presenta l'urbanwear maschile per la collezione spring - summer 2012


GX1983: il debutto della collezione maschile Hybrid Classic di Samsung


Milano Moda Uomo: le collezioni invernali Calvin Klein Jeans e Underwear


Pitti Uomo 2012: il "Relaxed Dress" di City Time e il look dandy anni '70


Milano Moda Uomo: lo stile rigoroso di Bottega Veneta, le foto della sfilata

  • shares
  • Mail