Elena Massari presenta silent clothing e la collezione S/S 2010 Hirondelle

secondahome4.jpg

silent clothing è il progetto di Elena Massari, ispirato alla poesia del cinema muto che coniugava la comunicazione fondata sull'espressività dei volti attoriali con le atmosfere e le sensazioni estetiche definite dai tessuti degli abiti.  

La collezione "Hirondelle" è stata presentata ufficialmente alla fiera parigina Who's Next nel settembre 2009. E' il frutto di una grande passione per l'eleganza, la semplicità e la femminilità, elementi che si ritrovano come basi portanti della ricerca appartenente all'epoca dei "roaring twenties". 

Tra i tessuti presentati nella collezione vi sono le sete e i cotoni delle aziende italiane più prestigiose, i cappelli sono realizzati interamente a mano secondo le tecniche della tradizionale modisteria e l'intera collezione è realizzata in Italia.  Dettagli orientati finemente a regalare buon umore e profonda emozione

hats1.jpghats4.jpgseconda7.jpgseconda9.jpgseconda11.jpgseconda24.jpg

Ma ecco come si descrive Elena e come ci racconta l'ispirazione e il mood che hanno dato origine alla collezione Hirondelle: "Appassionata di cinema, del film muto interpretato da Louise Brooks e Clara Bow, affascinata dalle pellicole e dalle atmosfere create da Woody Allen e ispirata dai film tratti dai romanzi di Agatha Christie, Elena Massari inizia un corso di modellistica presso una scuola di Ferrara per poter realizzare gli abiti dell'epoca delle Flappers.

Un'attività che si trasforma in breve tempo nel desiderio di recuperare il mestiere delle sarte di un tempo. Il primo obiettivo passa attraverso il divertimento ed è fatto di entusiasmo e cura dei dettagli, un desiderio di nostalgia ma anche un modo per recuperare una professione. Un desiderio di cura e devozione, essenziali per rendere unico un capo di abbigliamento, che nella sua semplicità possa sottolineare femminilià ed eleganza.

Tra i tessuti presentati nella collezione vi sono le sete e i cotoni delle aziende italiane tra le più prestigiose, i cappelli sono realizzati interamente a mano Una donna sofisticata al supermercato e femminile in ufficio, immaginazione e dettagli che regalino il buon umore...questa, "una ricerca di verità e perfezione secondo le tecniche della tradizionale modisteria e l'intera collezione è realizzata in Italia."

photo copyright@Rossella Dimichina

  • shares
  • Mail