Pitti Uomo Firenze Giugno 2016: Paoloni si ispira all’eleganza della Costa Azzurra

Leggerezza, freschezza, fantasia e carattere, questi i tratti distintivi della collezione primavera estate 2017 di Paoloni, presentata a Pitti Uomo 90. Scopri tutte le novità su Style & Fashion

Leggerezza, freschezza, fantasia e carattere, questi i tratti distintivi della collezione primavera estate 2017 di Paoloni, presentata a Pitti Uomo 90. Il brand disegna una collezione sempre più poliedrica e multidimensionale, ispirata ai colori, la vivacità e all’eleganza della Costa Azzurra. Sono da interpretare in questo senso le nuance cromatiche che dai toni pastello e consistenze polverose tipicamente provenzali, si accendono verso sfumature più brillanti che richiamano i colori dei palazzi di Nizza.
 
La giacca si riconferma anche per questa stagione capo cult di collezione, dove le macro armature ed i tessuti più consistenti si sposano bene a capi svuotati. Protagonista indiscussa la “Light Jacket" che si delinea sempre più, quasi a voler prendere il posto della tradizionale "leggerezza" della camicia, creando così un inedito gioco degli opposti.

La varietà dei tessuti spazia in maniera importante per offrire vestibilità e confort differenti, e confermare Paoloni come specialist di un’eleganza mai monotona. I materiali come lino e cotone, e juta e cotone, si sposano per creare un gioco di luci e colori a formare delle trame importanti, mentre i cotoni leggerissimi quasi impalpabili trovano una propria connotazione indipendente. Texture e disegni, con aspetto tridimensionale, tono su tono o decisamente a contrasto esaltano le trame e il confort dei cotoni, dove troviamo anche gli evergreen check e riga, mentre costituisce un filone indipendente lo chambray realizzato su giacche e pantaloni, sia tinte in capo, che in confortevole effetto maglia realizzata in jersey. 

Le nuances dei colori pastello con effetto polveroso, ci introducono in un’atmosfera provenzale  e invadono questa collezione accanto ai blu e bianchi, ecrù e grigi ghiaccio. La palette si anima di brio vacanziero per dare spazio ad azzurri, turchesi e rossi "aranciati": dal vermiglione al cinabro.
 
Come per le giacche anche per gli abiti, i fit si riconfermano strizzati ed accattivanti, ma le lunghezze delle giacche diventano più evidenti ad attestare un’eleganza senza tempo.  Le texture vengono esaltate sia dai giochi di contrasto cromatico che dall’eleganza del ton su ton, e alla sobrietà dei check e dei jacquard, si aggiungono micro-disegni per effetti innovativi ma sempre garbati. Se da un lato la giacca offre una palette camaleontica gli abiti sposano i colori tradizionali: blu aperto e blu scuro, grigio chiaro, e ghiaccio; su tessuti come lana e mohair, tele 150's, lane e cotoni "confort".
 
Nella primavera estate 2017 si arricchisce ulteriormente la "Paoloni Black Label". Capi "da occasione" e da cerimonia che aggiungono un tocco fashion ad un’eleganza tradizionale. Giacche e abiti, monopetto e doppio petto sono realizzati in tessuti quali seta e lana, seta e cotone e lane finissime, giocati anche su macro-armature jacquard e strutture preziose. I rever sciallati, a lancia, e dal tocco seventy si presentano a contrasto e non, mentre i gilet sono realizzati in tessuti ricamati con disegni accattivanti. I colori sono decisi, dall'immancabile nero al panna, che giocano una nuovissima e divertente "combin" per un nuovo modo di interpretare la cerimonia.

  • shares
  • Mail