Pitti Uomo Firenze Giugno 2016: Pattern nostrum, la collezione di Studiopretzel

Per la nuova collezione primavera estate 2017, Studiopretzel, a Pitti Uomo 90, continua nella ricerca e contaminazione di generi. Scopri l'anteprima su Style & Fashion

ss17.jpeg

Per la nuova collezione primavera estate 2017, Studiopretzel, a Pitti Uomo 90, continua nella ricerca e contaminazione di generi. Rimanendo in Toscana, per la precisione a Prato, il brand si avvale del lavoro del duo di creativi Pattern nostrum, che unisce la pittura su tela alla grafica digitale. L'arte creata artigianalmente da Chiara Lanzillotta mediante l'uso di maschere normografiche, colori, pennelli, viene catturata e digitalizzata da Stefano Roiz, tramite reflex digitale e computer, attraverso un processo che espande e moltiplica il caos del linguaggio pittorico, partendo da una matrice unica per arrivare alla formazione di una vera e propria biblioteca virtuale di forme e pattern infiniti, codificati attraverso una ripetizione continua, ma mai uguale, delle tele originali.

Su queste basi viene costruita la parte stampata (su denim pronto per tinta da 10 once) della collezione, che affianca i tessuti monocromatici scelti per darne le fondamenta. I segni di colore, fitti e continui, impressi su tessuto, ricordano i graffiti di strada, gli schizzi e i gocciolii, propri di un certo graffitismo ed espressionismo americano, esaltano le forme dei capi ed esplodono nei total look.

L'intera collezione è realizzata con i tessuti in denim e indaco di Berto Industria Tessile, azienda veneta partner
dell'evento e sostenitrice di Studiopretzel. Per il 2017, la proposta di mani e pesantezze è quanto mai variegata e 'no season', accostando ai cotoni stampati e tinti indaco dal peso leggero, il denim raw, cimosato e non, dalle 7 alle 10 once. Completano la collezione zainetti e sneakers in ecopelle, con inserti in denim stampato, nati dalla collaborazione tra Studiopretzel e il brand veneto di accessori Kjore Project.

  • shares
  • Mail