Pitti Uomo Firenze Giugno 2016: il viaggio per mare di Pence 1979

Pence 1979 presenta a Pitti Uomo 90 la nuova collezione primavera estate 2017 con protagonista assoluto l’azzurro, che si spande come un'onda improvvisa, in tutta la collezione. Scopri tutte le novità su Style & Fashion

Pence 1979 presenta a Pitti Uomo 90 la nuova collezione primavera estate 2017 con protagonista assoluto l’azzurro, che si spande come un'onda improvvisa, in tutta la collezione. Le incalcolabili sfumature del cielo hanno portato l’ispirazione verso una delle dimensioni tra le più desiderate dell’uomo: il viaggio per mare.

Il carattere della collezione risulta ancor più fortificato dai volumi importanti e dalle forme morbide, senza mai perdere quel tocco di sofisticato allure. I pantaloni dalla gamba morbida allargano di più il fondo e si abbinano ad una work jacket proposta in molte varianti di linea e tessuto, oppure ad una lunga camicia che arriva sino alle ginocchia da indossare sopra le t-shirt, come una sorta di leggerissimo spolverino

La ricchezza e varietà delle materie e dei trattamenti è vastissima e va dai cotoni spessi tinti in capo, in tinta unita o in falso unito. Nei tinti in filo troviamo il solaro in mischia di lino e cotone e micro disegni nei troni del blu, dell'azzurro, interrotti solo dal beige e infine ma non per ultime, arrivano le gabardine giapponese a densità doppia e ritorta e i freschi di lana con struttura a stuoia. Tra i trattamenti si annoverano le tecniche speciali di tintura che simulano il jeans, le righe speciali create riservando il colore originale dei capi.

I disegni più rappresentativi sul cotone sono reinterpretazioni delle reti dei pescatori, mentre sulla seta-cotone, si infittisce il tratto di una pioggerellina estiva. Le reti accostate alle righe ritornano nelle camicie, sempre sui toni dell'azzurro e del beige. I colori che tingono la collezione sono quelli del cielo riflesso sul mare al mattino, quello più intenso delle giornate tersissime dopo i temporali, fino al blu maiolica e all’indaco della notte. Blu interrotti solo dai colori della terra: i beige dorati come la sabbia di Cala Luna, i grigi chiarissimi come gli scogli di Agrigento, o i bianchi assoluti come gli approdi Pugliesi.

Nei dettagli, il viaggio continua, tra terra e mare per raccontare in modo armonico uno stile che non smette mai di sorprendere: come il ricamo di una sirena sdraiata su giacche e camicie oppure le caratteristiche bande di Pence 1979, dipinte a mano sui fianchi dei jeans. Piccole corde che evocano quelle da barca, sono usate nelle coulisse e rendono informale anche il pantalone dal taglio più sartoriale.

Nella denim-collection il mood che vince è il patchwork con una forte connotazione vintage. Il must have è il 5 tasche realizzato con una particolare costruzione che evoca due modelli di jeans old-fashioned cuciti insieme. Immancabili le righe bianche e blu indaco, bianche e nero zolfo che si “slavano” con i trattamenti e il tempo.

  • shares
  • Mail