Pitti Uomo Firenze Giugno 2016: la natura in città secondo Bad Deal

Bad Deal presenta a Pitti Uomo 90 la nuova collezione primavera estate 2017 e si ispira alla natura in città e racconta due storie agli antipodi. Scopri tutte le novità su Style & Fashion

Bad Deal presenta a Pitti Uomo 90 la nuova collezione primavera estate 2017 e si ispira alla natura in città e racconta due storie agli antipodi: quella di un pomeriggio tra il polline in un parco di periferia, che ha ispirato le grafiche della collezione, e una storia di fantasia, per continuare la collezione dei maglioni tratti da “favole moderne” scritte apposta per ogni capo in jaquard. Una fiaba che ha come protagonisti balene che spruzzano vernice, un orsetto di miele che attira soltanto mosche, un cane che ha mangiato troppo, un unicorno tatuato.

Questa collezione mette accanto la bellezza della natura e lo sporco della città. La bellezza della natura nella semplicità di un papavero sui marciapiedi dissestati della città. Un graffito incorniciato da fiori di campo e all’orizzonte l’asfalto della super strada e il grande cielo. Il romantico della natura e la decadenza dell’essere umano.

Ne esce una città massacrata da una natura che è ancora capace di sorprendere nonostante il nostro innato sciupare. E’ la natura la protagonista indiscussa dei nostri giorni. L’unica in grado di rompere le regole e riscriverle. L’unica inarrestabile e incorruttibile. Questa collezione è un atto d’amore verso la Natura e la sua capacità di non negarsi nemmeno a una città che la sciupa con la sua fretta.

La palette di colori è un esplodere di gialli segnaletici e verdi vitaminici, affiancati dalla loro stesse sfumature. Un rosa shocking e un rosa cipria. Un blu oceano e un azzurro ghiaccio. Un colore e un non colore. Tagli oversize per continuare il filone della moda “no gender” per maglie ideate e realizzate esclusivamente in Italia, insieme a t-shirt e felpe. Uno sviluppo maschile e uno femminile invece per il denim (nella versione pantalone, shorts e giubbotto) arricchito da ricami, patch e bomboletta spray. Infine pezzi con dettagli unici che conferiscono esclusività al capo. Vestibilità che richiama la metà degli anni ‘80, quelli di “Beat street”.

Alla main collection è affiancata una capsule di pezzi d’autore, infatti sono stati chiamati alcuni degli street artist più attivi della scena italiana a costumizzare un look, e il tutto avverrà sotto l’occhio del pubblico. Si terrà infatti un “Live painting” presso la piazza centrale della Fortezza da Basso durante i giorni del Pitti, nel quale ogni artista interpreterà la sua visione di “Romantic street”.

  • shares
  • Mail