Baselworld 2016: TAG Heuer presenta i nuovi cronografi, le foto

TAG Heuer sarà a Baselworld 2016 con le novità dell'anno per il mondo dell’Orologeria, tra cui tre nuovi modelli del TAG Heuer CARRERA HEUER-01, il TAG Heuer CARRERA Heuer-02T, l'Aquaracer 300 Metri Ceramica (43 mm) Calibro 5 Automatico, l'Aquaracer Lady 300 Metri Quarzo - Full Ceramic (35 mm) ed infine, il Cronografo Heritage TAG Heuer Monza. Scopri di più qui su Style & Fashion.

TAG Heuer sarà a Baselworld 2016 con le novità dell'anno per il mondo dell’Orologeria, tra cui tre nuovi modelli del TAG Heuer CARRERA HEUER-01, il TAG Heuer CARRERA Heuer-02T, l'Aquaracer 300 Metri Ceramica (43 mm) Calibro 5 Automatico, l'Aquaracer Lady 300 Metri Quarzo - Full Ceramic (35 mm) ed infine, il Cronografo Heritage TAG Heuer Monza.

Si comincia con TAG Heuer Carrera Heuer-01, 3 nuovi modelli, tra cui una grande novità: l'orologio HEUER-01. disponibile con un bracciale in metallo, in perfetta armonia con i bordi della cassa solida e raffinata. Presentato per la prima volta lo scorso anno a Basilea, il Carrera HEUER-01 è il modello crono per eccellenza della manifattura TAG Heuer. Nel 2015, l'orologio era la pietra angolare di una nuova collezione destinata ad espandersi, con un nuovo design, un nuovo calibro di manifattura HEUER-01, sviluppato sulla base del 1887, e un nuovo concetto di cassa modulare con 12 elementi che consentono diverse combinazioni di materiali e colori. Nel 2016 il modello HEUER-01, che sta godendo di grande successo, si arricchisce di 3 nuove referenze: versione con bracciale in metallo, versione interamente in acciaio o titanio e versione in ceramica e caucciu.

TAG Heuer Carrera Heuer-02T è un cronografo automatico certificato COSC con Tourbillon, che arriva a sei mesi dalla presentazione del TAG Heuer Carrera Heuer-01, spina dorsale di una nuova collezione di cronografi eleganti e contemporanei.

Aquaracer 300 Metri Ceramica (43 mm) Calibro 5 Automatico, è l'essenza dell'orologio sportivo ispirato al mondo acquatico. Questo orologio robusto, impermeabile fino a 300 metri, con lunetta girevole unidirezionale in ceramica dodecagonale, con le sue 12 faccette e le 6 borchie, dotato di corona avvitata, di grandi indicatori luminescenti su indici e lancette per una migliore visibilità e di fondello avvitato con inciso uno scafandro, è immediatamente riconoscibile. Nell'edizione 2016, l’Aquaracer diventa ancora più potente e massiccio con una cassa più grande - 43 mm rispetto ai 41 mm precedenti. La lunetta in ceramica è stata rimodellata per conferirle un look più raffinato, con i numeri incisi e laccati argento. Sul datario è presente anche la lente di ingrandimento (reintrodotta l'anno scorso). All'interno è racchiuso il comprovato movimento meccanico automatico Calibro 5, preciso e affidabile.

L’Aquaracer (collezione creata da TAG Heuer nel 2003) non ha mai smesso di evolversi, per diventare un orologio sportivo, amato sia dagli uomini che dalle donne. Nel 2016, TAG Heuer presenta per la prima volta una collezione di orologi interamente in ceramica, con nuove versioni del famoso Aquaracer Lady destinate a soddisfare le aspettative delle sue clienti. Aquaracer Lady 300 Metri Quarzo - Full Ceramic (35 mm), è interamente bianco o interamente nero, con l'aggiunta di diamanti per un tocco glamour o ornato di oro rosa, con una cassa più grande (35 mm nel 2016 rispetto dei precedenti 27 e 32 mm), si contraddistingue per il suo volume armonioso, senza dettagli superflui.

1976-2016: 40 anni di storia, un anniversario celebrato con una splendida riedizione che rispecchia il DNA di questo iconico orologio, il cronografo Heritage TAG Heuer Monza.
Nel 1976, Jack Heuer, bisnipote del fondatore della Maison, disegna un cronografo per celebrare il 1° titolo di campione del mondo di Niki LAUDA con la FERRARI. La Maison orologiera svizzera è in quegli anni Cronometrista Ufficiale della Scuderia (dal 1971 al 1979). E’ la prima volta che la scritta MONZA compare sul quadrante di un orologio.
Molto diverso per l’epoca, molto elegante. La sua cassa coussin si ispira a un modello che risale al 1925. Un cronografo interamente nero, dotato di pulsometro (per misurare il battito cardiaco) e di scala tachimetrica (che converte il tempo in velocità), con lancette e contatori rossi per evocare il suo appeal racing, il nuovo design contribuirà al suo successo.
Oggi, un ritorno alle origini: la riedizione 2016 riprende le due funzioni chiave di questo orologio, con pulsometro e scala tachimetrica (come non era avvenuto per le precedenti riedizioni) ed esibisce lo stesso carattere originale.

  • shares
  • +1
  • Mail