8 marzo Festa della Donna: ecco cosa vogliono le donne

Scritto da: -

Una vacanza anche solo di un week-end, un buono per un accesso a una spa, un gioiello: questo il podio della classifica dei regali che le donne italiane vorrebbero ricevere in occasione della Festa della Donna.

mimosa-close-up.jpg

Una vacanza anche solo di un week-end, un buono per un accesso a una spa, un gioiello: questo il podio della classifica dei regali che le donne italiane vorrebbero ricevere in occasione della Festa della Donna.

E’quanto emerge dalla ricerca condotta da AstraRicerche per Rocca1794, la catena di orologeria e gioielleria di alta gamma leader in Italia facente parte del Gruppo Damiani.

E se il bisogno di staccare (36%) e di relax (19,6%) sono ai primi posti nei desideri delle donne italiane, ricevere in regalo un gioiello resta comunque uno dei modi preferiti dalle signore per festeggiarsi.

Seguono poi, nell’ordine, una cena con un amico o con il partner (10,3%), più tempo libero da dedicare a se stesse (6,7%), un libro (5,7%) e più tempo per famiglia, amici e partner (4,4%).

E, per una volta, gli uomini si dimostrano capaci di interpretare i desideri delle donne, almeno in tema di regali: alla domanda su cosa vorrebbero regalare ad una donna in occasione dell’8 marzo, sceglierebbero gioielli, vacanze, una cena a sorpresa, un trattamento termale e più tempo da dedicare alla cura di sé.

Un tema, quello del tempo, che Rocca1794 ha voluto approfondire chiedendo alle Italiane come vivano l’inevitabile rapporto con lo scorrere di ore, giornate, mesi e anni.

Quello del rapporto tra le donne e il tempo e’ un tema che mi è particolarmente caro - commenta Fernanda Pelati, AD di Rocca1794 - perché è parte fondamentale di una delle più grandi sfide e opportunità delle donne di oggi: poter gestire una molteplicità di ruoli senza dover rinunciare a nessuno di essi.

Le donne, emerge dalla ricerca, vivono con particolare sensibilità i mutamenti temporali e, più degli uomini, avvertono fortemente la scansione di ciascun momento della loro giornata in impegni e attività ben precise (il 27,6% delle donne vs il 18,9% degli uomini); sanno sempre che giorno è, nel calendario dei mesi e delle settimane, hanno una personale scansione del tempo in generale più ‘consapevole’ rispetto agli uomini.

Ma, se il tempo reale e quotidiano le tiene saldamente attaccate all’agenda degli impegni con il tentativo di sfruttare e godere appieno ogni momento della giornata (81%), per le donne italiane il rapporto con il tempo si proietta in primis sul futuro, nell’avere dei sogni e dei progetti (86,1%).

Più degli uomini, le donne faticano a vivere con serenità il passare del tempo (ci riesce il 78,2% delle donne vs l’85% degli uomini) e, con percentuali maggiori rispetto al sesso forte, ritengono di avere giornate piene di impegni e attività (78% vs 65%), di non avere abbastanza tempo per fare tutto ciò che dovrebbero (72,6% vs 65,8%) e di pensare spesso che le giornate dovrebbero avere 25 ore (69,1% vs 51,1%).

Pur nella frenesia della routine quotidiana, la maggior parte delle donne italiane riesce a ritagliare del tempo per se stessa (61,2% - ma meno degli uomini con il 69%) o per fermarsi a pensare e riflettere (74,8%). Sono donne che si ritengono molto o abbastanza ben organizzate, che riescono a gestire i propri impegni nei tempi prefissati (77,4%) e che non arrivano mai in ritardo: le ritardatarie croniche sono solo il 9,1% (sempre più del 6,4% degli uomini).

LINK UTILI

8 marzo, Festa della Donna: gli auguri irriverenti di un blogger irriverente

Festa della donna: riflessioni e ricette per l’8 Marzo

Festa della donna: ecco le start up rosa made in italy

Auguri Festa della Donna: il nostro omaggio in musica

Festa delle donne 2012: divertimento con l’app iDonna

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!