Reda presenta a Milano Unica la nuova collezione di tessuti per la Primavera-Estate 2010

Scritto da: -

ambientata1.jpg

Reda presenta a Milano Unica la nuova collezione di tessuti per la Primavera-Estate 2010, tre linee all'insegna dell'armonia sia tra trame e colori, che tra leggerezza tattile ed energia sensoriale, quanto tra qualità dei tessuti e processi produttivi.

Per le tre linee della nuova collezione, Reda sceglie di affidarsi alla forza del colore, dando origine ad un linguaggio nuovo e mai utilizzato prima: un'inedita sperimentazione dei colori, dei motivi e delle decorazioni, che affonda le sue radici nell'elegante classicità che da sempre costituisce il marchio. Si trovano tonalità più energiche che fanno da contraltare a tessuti impalpabili. L'armonia dei tessuti prende corpo negli intrecci simili a stuoie dall'insolita opacità e dai colori vissuti o nelle superfici battute e lucenti delle popeline superfini, si evolve nella mescolanza senza regole tra tonalità e grafismi e si tinge infine di blu per restituire stile e respiro alle molteplici occasioni del quotidiano.    

Il concetto di armonia d'estate riporta alla mente non soltanto i colori vivacemente accesi legati al sole, ma anche un'idea di stile e di equilibrio. Questa collezione è la perfetta fusione dei due concetti e, rivelandosi espediente di re-invenzione del passato attraverso le innovazioni tecnologiche e stilistiche del nostro presente, si fa portavoce di una vera e propria "cultura della lana". 

ambientata3.jpg

Le tre linee per la P/E 2010 vedono tessuti dove l'impronta classica di lana, seta e cashmere leggerissimo viene ora rivista attraverso l'utilizzo di decorazioni vivaci e colorate, ora riconfermata con la scelta del blu.

Prima che la luce dia forma al colore: un'atmosfera rarefatta in cui la percezione dei toni si muove in un universo di neutri luminosissimi e cromie più scure. Questa linea vuole ricreare l'atmosfera tipica dell'alba estiva, in cui i colori appaiono non definiti, annebbiati, sfuocati: le colorazioni digradano quindi armonicamente dal marrone grigiato al verde disidratato attraverso toni di seppia sbiaditi, espressione di un gusto sofisticato in cui si mischiano madras dégradé, rigati diversamente ritmati o sfumati su fondo stuoia, senza disdegnare rimandi a stampe e decori dell'estremo oriente. 

L'impalpabile energia della natura è trasfusa nei tessuti attraverso il potere suggestivo dei colori e del disegno. Le decorazioni estive, vivacemente fresche, come azzurri, verdi vegetali, lilla, malva ed arancione si incrociano all'interno di armature battute come le popeline o per caratterizzare macro galles in bianco e nero, all'insegna di un nuovo codice cromatico che rimanda ad un'epoca, quella degli anni 70' e del "flower power".  

La linea Blue, dedicata al colore imprescindibile per l'estate, propone gradazioni di colore che spaziano dall'aristocratico al pittorico, passando dal blu workwear fino ad arrivare nuovamente verso tonalità delicatamente più tenui. Il blu è lo strumento per mostrare, attraverso la versatilità del colore, che, nel ventaglio di gradazioni proposte, ognuno può trovare quella più consona alla propria personalità e al proprio stile, per inventarsi ogni giorno un ruolo su misura.

Lana-seta o lana e cashmere ultralight acquistano, attraverso il blu, una tensione armonica evocativa di atmosfere differenti, in una nuova lettura del classico.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Styleandfashion.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Donna di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano