Christian Dior su Yoox: una selezione di abiti e accessori vintage in vendita per le fashion addict!

Scritto da: -

DIOR_Abito%20da%20sera%20Haute%20Couture%20in%20organza_1940.jpg

Yoox.com ripercorre la storia della maison Christian Dior con una selezione di abiti e accessori vintage. La curata selezione di capi rappresenta l'universo leggiadro sognato dal fondatore: a dispetto della sua prematura scomparsa, la Maison Dior ha mantenuto la sua posizione distintiva di icona di lusso e di ricercatezza.

DIOR_Abito%20da%20sera%20Haute%20Couture%20in%20seta_1952.jpg

Gli esperti di moda di Yoox.com hanno selezionato in giro per il mondo indimenticabili pezzi della maison Dior: da Parigi a Milano, da New York a Firenze, e ancora da Los Angeles fino a San Francisco e Gstaad. I capi provengono da acclamati collezionisti vintage come Franco Jacassi (Milano) e Christie's (New York), e dalle più importanti collezioni private.

DIOR_Abito%20Haute%20Couture%20da%20cocktail%20di%20Maria%20Felix_1967.jpg

In quest'indimenticabile vendita di Vintage saranno presentati abiti da museo con un passato gloriosio, ma anche classici senza tempo a prezzi accessibili: per dare la possibilità di vestire Christian Dior a tutti coloro che lo amano.

DIOR_Cappello%20in%20Piume%20di%20Gallo%20Color%20BluTurchese_1950.jpg

Tra gli eccezionali pezzi disponibili su Yoox.com: un abito da cocktail Haute Couture proveniente dalla collezione Primavera/Estate 1967, appartenuto alla star del cinema anni '40 -'50 Maria Felix. L'abito è stato acquistato da Christie's a New York, in occasione di un'asta dedicata alle memorabilia della leggendaria attrice; un prezioso abito da sera Haute Couture, anni '40, realizzato in organza grigio-azzurra interamente ricamato con paillettes iridescenti; importante cappello in piume di gallo cangianti color blu/turchese, anni '50; un importante girocollo semirigido anni '60, con grandi cristalli color ametista su montatura in metallo argentato impreziosita da cristalli blu, appartenuto alla famosa giornalista di moda Adriana Grassi, corrispondente per alcuni prestigiosi magazine americani.

Tutto comincia il 12 Febbraio 1947. Nell'atelier di Avenue Montaigne, l'allora sconosciuto Christian Dior presenta la sua prima collezione: il pubblico è estasiato e Carmel Snow, la rinomata direttrice di Harper's Bazar, entusiasta dichiarò: "That's a New Look!".

DIOR_Collier%20Semirigido_1964.jpg

"Il mio sogno è liberare le donne dalla natura", dichiarò Dior, e le donne erano ansiose di essere liberate, per riscoprire una femminilità romantica e frivola, che la guerra le aveva costrette a mettere da parte.

Dior inventò il sistema delle licenze, firmando con il suo nome cappelli, occhiali, calze e altri accessori; riusciva a trasformare le sfilate in eventi a cui si accalcavano teste coronate e star, dalla principessa Soraya alla Duchessa di Windsor, da Marlene Dietrich a Lauren Bacall.

DIOR_orecchini%20con%20cristalli_1963.jpg

Maria Felix - famosa come icona di stile oltre che per le sue intense interpretazioni, divenne una devota cliente di Dior oltre che un'habitué dell'atelier di Avenue Montaigne.

Con la sua passione per Haute Couture, Felix durante i suoi frequenti soggiorni parigini affidò spesso la creazione dei suoi abiti da cocktail e da sera a Dior: e il grande sarto seppe dar vita meglio di chiunque altro a creazioni Haute Couture sofisticate e audaci, che sottolineavano lo charme aristocratico e la femminilità esotica della diva d'oltreoceano.

DIOR_occhiali%20da%20sole%201970.jpg

Alla morte del fondatore, nel 1957, fu Yves Saint Laurent a prendere le redini dell'impero Dior, prima di dar vita alla sua propria maison nel 1960. In questo momento gli succede Marc Bohan, che porterà avanti il suo compito con eleganza e misura per quasi trent'anni. Nel 1989 il testimone passa a Gianfranco Ferrè, che nei sei anni di direzione artistica della maison, la rinnova con un lusso dall'appeal contemporaneo. L'eredità di Dior è quindi raccolta da John Galliano, che dal 1996 reinterpreta l'eleganza di Dior con spirito anticonformista e sperimentatore.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!